Archivio


Febbraio 2013Atlante di competenze nella regione delle Ruhr
RUDOLF RAFFLENBEUL STAHLWARENFABRIK GMBH & CO. – acciaio nella migliore forma

Leggi l'articolo 'Atlante di competenze nella regione delle Ruhr: acciaio nella migliore forma'

Fonte: Kompetenzatlas der In|Die RegionRuhr 2013

torna in alto

Febbraio 2013Leader mondiale e migliori servizi del settore nella Vestfalia meridionale
Anche Rudolf Rafflenbeul GmbH & Co KG ne fa parte!

Leggi l'articolo 'Leader mondiale e migliori servizi del settore nella Vestfalia meridionale'

Fonte: IHK Arnsberg Hagen Siegen

torna in alto

Maggio 2012Aziende con un'intensa attività di ricerca nella Vestfalia meridionale
Anche Rudolf Rafflenbeul GmbH & Co KG ne fa parte!

Leggi l'articolo 'Aziende con un'intensa attività di ricerca nella Vestfalia meridionale'

Fonte: Südwestfalen Manager 05/12

torna in alto

2011Rafflenbeul è "Authorised Economic Operator"

Rafflenbeul Stahlwarenfabrik ottiene lo stato di AEO.

Dal 2008 i fornitori di servizi, che sono coinvolti nella regolamentazione doganale all'interno dell'Unione Europa, possono richiedere lo stato di AEO, che sta acquisendo sempre più importanza con il concetto di sicurezza dell'UE. Lo stato "Authorised Economic Operator" denota particolare affidabilità e fidatezza. Il certificato accelera le operazioni doganali e consente di risparmiare denaro.

Il presente certificato AEO rappresenta un grosso vantaggio per i nostri clienti e testimonia che disponiamo di standard di qualità molto elevati“, afferma Martin Rafflenbeul, uno degli Amministratori Delegati di Rafflenbeul Stahlwarenfabrik di Hagen.

Panoramica dei Vostri vantaggi con Rafflenbeul in qualità di AEO ("Authorised Economic Operator"):

torna in alto

Dezember 2010Articolo "Dove tutte le ciambelle vengono col buco"
di Gerd Dreßen, pubblicato il 31/12/2010 su AKTIV online - "Betriebe live"

Dove tutte le ciambelle vengono col buco - Azienda a conduzione familiare produce 300 milioni di rondelle all'anno


Grande successo: Christoph Rafflenbeul-Dormeyer (a sinistra) e Martin Rafflenbeul con rondelle elastiche.Hagen. Entrando in Rafflenbeul si rimane sorpresi: quasi tutti i prodotti hanno un buco! I due Amministratori Delegati della Società a gestione familiare, Martin Rafflenbeul (48) e Christoph Rafflenbeul-Dormeyer (36), ne vanno fieri. Le rondelle hanno reso grande quest'impresa: 300 milioni di pezzi all'anno prodotti partendo da 5.000 tonnellate di nastro d'acciaio.

Altro che roba comune!

Il nostro lavoro prevede sempre di fissare o tenere a distanza qualcosa. L'importante è che la vite serrata non si allenti“, precisa Martin Rafflenbeul, pronipote di Rudolf e Minna, fondatori 108 anni fa dell'azienda.


Quattro anelli: le rondelle dell'azienda fissano anche gli airbag di Audi.Viti lente? Questo per i 127 dipendenti e i 4 apprendisti di Rudolf Rafflenbeul Stahlwarenfabrik di Hagen non è affatto divertente. Chi considera questi piccoli oggetti argentati o ramati "roba comune", dovrà aspettarsi una secca smentita. Rafflenbeul: „Le nostre rondelle non si trovano in nessun negozio di fai da te; queste cose arrivano dall'Estremo Oriente!

Le rondelle si trovano, ad esempio, nelle automobili Audi e Volkswagen, ma anche negli ancoraggi per i seggiolini per bambini. La regola rimane: un veicolo deve muoversi, ma non le viti che sono a bordo.

Oltre alle imprese del settore automobilistico, anche Bosch e Siemens montano prodotti Rafflenbeul. Importanti clienti per le rondelle vengono anche dal settore delle viti e dei dadi che crea prodotti combinati fissando saldamente i prodotti provenienti da Hagen ai propri.


Da spesso a fine: Karl-Heinz Theiler allunga il filo, per un cliente che ne produrrà viti.Il motivo è che nessun robot alla catena di montaggio può tenere separati e lavorare rondelle e viti o dadi; persino noi uomini abbiamo difficoltà nel farlo.

Neanche gli affari sono semplici. Martin Rafflenbeul parla di una pratica predatoria attuata dai fornitori asiatici a basso costo, contrastata attraverso vicinanza al cliente, affidabilità di consegna e qualità, la cui conseguenza è che il portafoglio ordini per il 2011 è già pieno, con consegne previste in 33 Paesi. La rondella più leggera d'altronde pesa solo un millesimo di grammo.

Una novità nella gamma è costituita dalle rondelle autoadesive "Montix“, uniche al mondo, che hanno aperto le porte di BMW all'azienda di Hagen. Sembra proprio una magia la rondella brevettata "Savetix“, che fa in modo che le viti rimangano sempre collegate al rivestimento protettivo durante la manutenzione delle macchine.


Lavoro bollente: Andreas Damm tempra gli spinotti elastici, sempre prodotti da Rafflenbeul
Il presidente è proprio un mago

Martin Rafflenbeul: „Siamo semplicemente innovativi, anche se probabilmente sono l'unico produttore di viti su questo pianeta che può effettivamente fare magie. Sono membro del "Magischer Zirkel von Deutschland" (circolo tedesco dedicato alla magia): credetemi, i miei clienti si divertono parecchio.

Le flotte dal punto di vista delle rondelle

Le rondelle di Rafflenbeul si trovano nel meccanismo di trasmissione della Bugatti Veyron Super Sport, l'auto di serie più potente al mondo (1.200 CV con una velocità massima di 431 km/h).

Già per i primi maggiolini Volkswagen quest'impresa tradizionale aveva fornito tutte le rondelle elastiche perché il veicolo non si smontasse in pezzi durante il viaggio.

Uno dei prodotti più piccoli di Rafflenbeul è il mini-supporto elastico lungo solo tre millimetri situato nel comando a distanza della chiave dell'auto. Ogni marca automobilistica tedesca è entusiasta di questo prodotto.

Download dell'articolo 'Dove tutte le ciambelle vengono col buco'

Fonte: AKTIV Hagen, 31/12/2010, Gerd Dreßen, Foto: Moll (AKTIV-online)

torna in alto

Luglio 2010Articolo "La rondella Montix semplifica il montaggio di viti in punti difficilmente accessibili"
di Claudia Mallok, pubblicato il 19/07/2010 su ELEKTRONIKPRAXIS

La rondella di spessoramento Montix semplifica il montaggio di viti in punti difficilmente accessibili

La rondella di spessoramento autoadesiva di Montix (distribuzione: Ettingen) è prevista per punti difficilmente accessibili. Durante il montaggio, la rondella di spessoramento viene applicata facilmente sul foro della vite, che a sua volta viene inserita e serrata. Anche in caso di smontaggio, la rondella non cade subito, ma aderisce perfettamente alla sede senza residui.

Le rondelle sono costruite in acciaio zincato, esenti da Cr(VI) e previste con un adesivo privo di solventi, inodore, resistente sino alla temperatura di 80 °C. Le rondelle sono disponibili nelle misure da M3 a M12.

La rondelle Montix risultano particolarmente utili, in caso di montaggio in punti difficilmente accessibili, in caso di montaggio con le mani alzate sopra il capo, per contrassegnare i fori delle viti o per prevenire cortocircuiti agli impianti elettrici in caso di caduta di materiali di montaggio.

Fonte: ELEKTRONIKPRAXIS, 19/07/2010, Claudia Mallok

torna in alto